Buletti
Fumagalli
Del Fedele
Bernardi
dal 1967
Architetti
Buletti
Fumagalli
Del Fedele
Bernardi
Vai ai contenuti

Una cultura della costruzione di qualità

Arch_BFDB_2020
Pubblicato da Marco Del Fedele in Interesse culturale · 5 Marzo 2021
Tags: baukulturperlasvizzerael'europa
Il 21 e il 22 gennaio 2018 i ministri della cultura europei si sono incontrati a Davos, su invito del presidente della Confederazione Elvetica Alain Berset. Tema dell’incontro è stato “Verso una Baukultur di alta qualità per l’Europa”
Con il termine “Baukultur” si intende  ogni attività umana tesa a trasformare l’ambiente costruito, includendo  anche elementi progettati ed edificati all’interno dell’ambiente  naturale. La Baukultur vede le costruzioni e le infrastrutture  esistenti, le creazioni architettoniche contemporanee e i monumenti del  patrimonio culturale, gli spazi pubblici e i paesaggi come un’unica  entità, e si riferisce tanto a specifici metodi costruttivi che a  sviluppi urbani di ampia scala, tanto ai mestieri tradizionali e alle  competenze locali che alle tecniche innovative.

"La cultura della costruzione comprende tutte le attività umane che modificano lo spazio vitale costruito.
Essa è un concetto ampio e sfaccettato che si riferisce al passato, al presente e al futuro. Contempla il paesaggio aperto e include gli spazi edificati, ma non solo. Interessa infatti anche tutto ciò che non è stato costruito, ciò che sta nel mezzo.
Riguarda i processi di pianificazione, di produzione e influisce sulla convivenza. Da un singolo dettaglio, frutto del lavoro di un artigiano fino a
interi insediamenti  –  tutte le attività che concernono la pianificazione, la progettazione e l’esecuzione di un’opera e che hanno un’incidenza territoriale sono espressione della cultura della costruzione. Per questo è necessario dibattere il concetto oltrepassando i confini delle singole discipline, spesso troppo restrittivi.

Di per sé, il termine non fornisce nessuna considerazione sulla qualità dello spazio antropico. Soltanto attraverso una cultura della costruzione di qualità si sviluppa un ambiente di vita di alto livello, in grado di rispondere alle mutevoli esigenze della società, pur conservando le peculiarità storiche.

Una cultura della costruzione di qualità genera luoghi inclusivi, crea identità, promuove il benessere degli individui, definisce
valori condivisi e fornisce un prezioso contributo alla preservazione e allo sviluppo sostenibile dell’ambiente di vita comune.

La strategia interdipartimentale si prefigge i seguenti obiettivi:
1. La società si confronta con la qualità dello spazio antropico.
2. Le basi normative sono improntate a un’elevata qualità dell’ambiente di vita.
3. I progetti di costruzione e pianificazione garantiscono un’elevata qualità, commisurata alla funzione e al luogo.
4. Gli specialisti e le specialiste dispongono di competenze sulla cultura della costruzione.
5. La ricerca sulla cultura della costruzione è radicata.
6. La Confederazione funge da modello in riferimento alla cultura della costruzione.
7. La Confederazione promuove la creazione di reti e la collaborazione nell’ambito della cultura della costruzione."

Sviluppata dal gruppo di lavoro interdipartimentale cultura della costruzione sotto la direzione dell’Ufficio federale della cultura (26.2.2020)

www.bak.admin.ch/strategia-cultura-della-costruzione
Distribuzione
www.pubblicazionifederali.admin.ch  
N. art. 306.002.i
08/2020
Disponibile anche in tedesco e in francese
© Ufficio federale della cultura, Berna 2020



Piazza Cioccaro 8
CH-6900 Lugano
T +41(91) 9239983
Tutti i diritti sono riservati
Torna ai contenuti